I consigli d'autunno




















* Danilo consiglia: Byung-Chul Han, La scomparsa dei riti, Nottetempo Oggi non consumiamo solo le cose, bensì anche le emozioni di cui si fanno portatrici. Clavell, Shogun, Bompiani L'ascesa dello shogunato Tokugawa raccontato dal primo olandese giunto in Giappone intorno al 1600. Andrej Longo, Solo la pioggia, Sellerio Qui ho scoperto che si deve riscaldare la mozzarella prima di servirla. Feroce noir ambientato nel napoletano. * Marta consiglia: Chandra Livia Candiani, Questo immenso non sapere, Einaudi L'ho letto e sottolineato tutto appena è uscito, ma lo porto sempre in borsa e ogni tanto apro una pagina a caso e ci ritorno. Perché ho imparato che la meraviglia va portata a spasso. Sylvie Richterová, Topografia, Rina Edizioni Una casa editrice interessante e nata da poco, una collana curata da Luciano Funetta e una scrittrice ceca che per anni ha pubblicato clandestinamente (in samizad si dice per la precisione!), e che negli anni Ottanta è stata trovata da Milan Kundera. Quale occasione migliore per uscire dalle mie zone di comfort letterario? Per chi ha amato "Morte dei caprioli belli", per chi legge le storie in cui si parte da una famiglia e non si sa dove si finisce, ma si sorride. Grottescamente, amaramente, ma si sorride. Bernardo Zannoni, I miei stupidi intenti, Sellerio Per continuare a uscire dalle zone di comfort: come non leggere un romanzo che ha come protagonista una faina (Archy) con una madre cattivissima, che lo cede a una volpe usuraia che sembra cattivissima anche lei, ma che a un certo punto gli insegna a leggere e da lì si apre un mondo di desideri? "Tra Camus e la Pixart" dice Sellerio, e come dargli torto! È surreale e spassoso, ed è anche molto più vicino di quanto sembri. (Per debellare le mie zone di comfort c'è anche Tramontare di Andrea Gentile edito da Minimum fax, ma ve lo racconto la prossima volta!). * Carlo consiglia: Hanif Abdurraqib, Finchè non ci ammazzano, Black Coffee Si tratta di una raccolta di saggi e articoli di critica musicale e cinematografica, dove la cultura pop americana, in particolare quella di matrice nera, viene usata come lente d'ingrandimento per interpretare la società contemporanea e le sue contraddizioni. Trovano posto nel libro articoli su Kendrick Lamar, The Weeknd e l'afropunk. Davvero notevole, a mio avviso, il capitolo "Il ritorno dei ragazzi più malinconici della città", in cui l'autore offre un'interpretazione insolita del punk commerciale americano, dai Blink 182 ai Fall Out Boy, per antonomasia genere frivolo e giovanile, qui colto in un'accezione malinconica e nostalgica. Max David, Volapié, Edizioni Settecolori In questo monumentale saggio-memoir, Max David, giornalista ebreo per svariati decenni firma di punta del Corriere della Sera, racconta della tauromachia in Spagna, la storica corrida, e di come "ne cadde aficionado". In una Spagna appena uscita dalla Guerra Civile, "che gronda sangue da tutte le parti", David ricostruisce con precisione e aderenza la nascita e diffusione di un fenomeno esclusivamente ispanico. Tuttavia, nella sua narrazione, trovano posto digressioni geografiche, politiche, storiche, fino a rendere "Volapié" uno straordinario esempio di "romanzo del perduto", in cui il passato e la nostalgia di una Spagna sommersa affiorano a ogni pagina. Rocco Fortunato, Che non nascano più assassini, Atlantide Fortunato è stato molte cose: musicista, architetto, marito, scrittore. Purtroppo mancato pochi anni fa in seguito a una dolorosa malattia, Atlantide ripubblica la sua opera omnia, costituita da due romanzi, un terzo inconcluso e una raccolta di poesie composte in ospedale nei mesi precedenti la morte. Un libro magnifico, scritto divinamente, in perenne oscillazione tra ironia e tragedia. * Tosca consiglia:

Beatrice Alemagna, Manco per sogno, Topipittori Il primo giorno di scuola vissuto da Pasqualina, una pipistrellina tutta rosa. Le tavole di Beatrice Alemagna, il suo tratto, i suoi colori sono come sempre poesia.


Paola Vitale e Rossana Bossù, Il giardino delle meduse, Camelozampa Per immergersi nell’affascinante e magico mondo delle meduse e scoprirne anche i più piccoli segreti.


Emily Hawkins e R. Fresson, La montagna ghiacciata, L'ippocampo Un libro game tutto illustrato. Una bussola da girare: deciderà lei il nostro destino, ma non sempre andrà bene.

Post consigliati
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag