La lotteria di Shirley Jackson - giovedì 28 novembre

Il racconto da cui è nata la leggenda di Shirley Jackson disegnato inquadratura per inquadratura dal maestro del romanzo grafico Miles Hyman

intervengono

Marco Rossari

Massimo Giacon

Laura Pezzino

Adelphi Edizioni

Il racconto di Shirley Jackson intitolato "La lotteria" ricorda da vicino, per la fama che lo circonda, la famigerata lettura radiofonica della guerra dei mondi di Orson Welles. Fama non immeritata, giacché la pubblicazione sul "New Yorker" nel 1949, scatenò un pandemonio. Molti lo presero alla lettera, reagendo all'istante e poi per lungo tempo con missive indignate o atterrite alla redazione. Certe cose non potevano, non dovevano succedere. Eppure la storia si presenta in tutta innocenza quale pura e semplice descrizione della lotteria che si svolge nell'atmosfera pastorale, quasi idilliaca, di un villaggio del New England in un luminoso mattino di giugno, come ogni anno da tempo immemore. Ma giunto al termine di questo racconto il lettore scoprirà da sé, in un crescendo di "brividi sommessi e progressivi" - come diceva Dorothy Parker che cosa li rende dei classici del terrore. Secondo un altro illustre ammiratore della Jackson, oltre che maestro del genere, Stephen King, lo sono perché "finiscono con una svolta che porta dritto in un vicolo buio". Di Shirley Jackson (1916-1965) Adelphi ha pubblicato L’incubo di Hill House (2004), La lotteria (2007), Abbiamo sempre vissuto nel castello (2009), Lizzie (2014), Paranoia (2018) e La ragazza scomparsa (2019). Miles Hyman, nato nel Vermont nel 1962 e formatosi a Parigi, è nipote di Shirley Jackson. Ha illustrato, fra gli altri, libri ispirati a Jim Thompson (Notte selvaggia ) e Ja­mes Ellroy (Dalia Nera ). La lotteria nel 2017 ha vinto il Premio per la migliore graphic novel al Festival del fumetto di Solliès-Ville.

Post consigliati
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag

Vuoi ricevere la nostra newsletter?

Partita iva 06981950964