90 | 91 progetto fotografico di Bianca Asmara Curti

dal 12 al 21 ottobre in occasione di La festa di Super, il festival delle periferie 
Gogol & Company ospita

90 | 91 UN PROGETTO DI ALIENAZIONE MALINCONICA

 

 

esposizione del progetto fotografico di Bianca Asmara Curti
una delle quattro realizzazioni artistiche di 9091 - La festa di Super 

progetto curato da Federica Verona

in collaborazione con Associazione culturale Tumb Tumb
partner tecnico ATM SpA


"Sono rimasta seduta dentro i bus in corsa, da capolinea a capolinea, osservando i bordi della città". Così scrive Bianca Asmara Curti, la giovane fotografa autrice di uno dei quattro progetti artistici di 90 | 91, un progetto che lei stessa definisce di "alienazione malinconica".
Un lavoro dolce e attento di descrizione e di osservazione di ciò che accade tra il dentro e il fuori, nel moto continuo della corsa che accoglie persone differenti in ogni momento del giorno e della notte. 

 

Il progetto 9091, curato da Federica Verona, ha l'obiettivo di raccontare l'umanità contenuta nei mezzi della circolare di Milano, la linea di trasporti che, come un compasso, traccia una linea e compie un giro definendo due territori diversi e segnando, in maniera simbolica, quel confine tra centro e periferia. La 9091 gira sempre, durante la notte. Per questo accoglie al suo interno mondi e storie diversi, diventando uno strumento naturale di narrazione potente. Dagli operai che all’alba la prendono per raggiungere i furgoni che li portano fuori Milano a lavorare, alle studentesse in divisa che la prendono per andare all’istituto privato, fino ai venditori di rose che salgono tutti allo stesso orario, vicino all’ora dell’aperitivo, dopo aver preso le rose all’Orto Mercato, da distribuire ai frequentatori dei bar. Fino a chi la usa per dormirci d’inverno perché un letto non ce l’ha. La 9091 nelle cronache dei quotidiani è raccontata esclusivamente come un luogo pericoloso e l’attenzione mediatica è posta esclusivamente sui fatti spiacevoli di cronaca e sull’insicurezza che di notte si avverte proprio per la sua tipicità di muoversi a ciclo quasi continuo. Ma non va dimenticato che la 9091, durante il suo percorso, accoglie moltissime persone con storie personali molto differenti. Il suo compiere un cerchio completo a dividere centro e periferia la fa diventare un collettore potenziale di storie di vita e un cerchio di connessione tra luoghi.

 

Super, il “festival delle periferie”, attraverso l’associazione culturale Tumb Tumb, nasce per dare forma narrativa a tutto ciò che esiste, nasce e si attiva nelle periferie di Milano. Un grande archivio di pratiche, azioni, realtà viene pian piano costruito e rappresentato attraverso continue forme immediate, performative e popolari che coinvolgono un largo pubblico. Un lavoro di ascolto e di coinvolgimento diretto di chi abita e vive la periferia, di chi la amministra e costruisce, per comporre una trama di racconti, film, disegni, illustrazioni, fotografie, suoni, spettacoli e parole che descrivano in maniera esclusiva e nuova un territorio limitrofo di cui spesso si parla in negativo e si hanno racconti frammentati e parziali.

 

Il 12, 13, 14 ottobre Super attiverà una festa diffusa dove i dialoghi instaurati con i vari territori verranno rappresentati in forme continue immediate, performative: dibattiti, proiezioni, spettacoli, workshop e talk, installazioni, esperienze, che coinvolgeranno diversi pubblici nei diversi quartieri della città in una maratona che durerà tre giorni.

 

Qui il sito di Super!

spettacoli, workshop e talk, installazioni, esperienze, che coinvolgeranno diversi pubblici nei diversi quartieri della città in una maratona che durerà tre giorni.

Share on Facebook
Please reload

Post consigliati

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

September 5, 2020

August 7, 2020

April 24, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag