jazz&beer con Muttnik - mercoledì 26 settembre


Birra artigianale e musica in Gogol per il ritorno dall'estate. Con noi ci saranno i ragazzi di Birra Muttnik e la voce graffiante di Dave Muldoon. Che cosa berremo? Bolik, American Pale Ale dal colore giallo dorato. Note floreali e sentori agrumati di mandarino compongono un bouquet elegante e delicato. In bocca tornano i toni agrumati che rimandano alla scorza d’arancia per arrivare quindi ad un finale amaro, deciso ma contenuto, ben bilanciato dal malto. Belka, Saison quasi tradizionale, salvo per la bassa gradazione alcolica. Note erbacee e sentori di fieno evocano il profumo dei campi estivi, anticipando al palato i tre diversi cereali che la compongono. Il finale è secco, con una leggera astringenza data dal ceppo di lievito impiegato. Layka, liberamente ispirata alle Kolsch di colonia. Al naso domina il profumo erbaceo, conferito dalla abbondante ma delicata luppolatura di Spalter Select e Saphir di Ludwig Locher, eccellente coltivatore del Tettnang, nonché di Celeia coltivato da Rojnik in Slovenia. In bocca prende il sopravvento la pienezza del malto pils utilizzato. Forse uno dei segreti meglio custoditi del cantautorato americano più recente non sta oltreoceano, ma in Italia, precisamente a Milano, e si chiama Dave Muldoon. Newyorchese di nascita, irlandese di origini, Muldoon vive dal 2000 nel nostro Paese e nonostante un'intensa attività live è solo al secondo disco – il primo, “Little Boy Blue”, uscì nove anni fa con la produzione di Cesare Basile. “Smoke Steel and Hope” è il titolo del nuovo lavoro, riassunto perfettamente dalletre parole che lo compongono. Smoke, come la voce di Dave, fumosa e grattata sull'asfalto, ma anche capace di raccogliere e cavalcare il groove. Steel, come la chitarra del produttore Giovanni Calella (Adam Carpet, Kalweit and the Spokes, Julitha Ryan, Luca Milani, Micol Martinez, Dario Ciffo, Korinami) che ha lavorato sui brani applicando un suono al contempo roots e metropolitano. E infine Hope, come il mood del disco, forse la vera novità per il songwriter milanese d'adozione, una tendenza alla speranza che spesso si presenta con un approccio corale al cantato e ritornelli molto aperti ed energici.

Qui l'evento facebook.

Post consigliati
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag