MagPack #1 - LE NARRATIVE DI VIAGGIO - giovedì 12 luglio

Arriva in città MagPack, il nuovo corner tematico di riviste di Gogol&Company nato in collaborazione con Istmo Media: ogni due mesi la libreria di via Savona 101 verrà arricchita da una selezione diversa di riviste indipendenti italiane e internazionali. Il primo capitolo di MagPack parlerà del viaggio (è luglio, che cosa vi aspettavate!), attraverso la prospettiva narrativa di cinque fantastiche riviste: Suq, Lost, Cartography, Fare, Sirene e Stiamo Scomparendo di CTRL.

Giovedì 12 luglio dalle 19.00 alle 20.00 presenteremo MagPack #1; sfoglieremo le riviste e faremo una chiacchierata su come sta cambiando la narrativa del viaggio, tra editoria indipendente e tradizionale. Ne parleranno:

  • Alberto Coretti, co-fondatore Sirene Magazine

  • Giovanni Moro, vicedirettore Dove e Viaggi Corriere

  • Francesco Cusumano, editore e direttore creativo di Suq

  • Nicola Fennino, direttore di CTRL Magazine e “Stiamo Scomparendo”

  • Elena Viale, editor di VICE magazine (moderatrice)

MagPack è un piccolo bagaglio, letterario, visionario e anche ‘fisico’: prima, durante e dopo l’evento (e per due mesi) acquistando tre riviste a tua scelta dalla nostra selezione, riceverai in regalo la shopper MagPack e potrai usufruire di uno sconto del 10% su un libro da acquistare da Gogol&Company.

Cosa trovate dentro MagPack #1 - Le narrative di viaggio?

FARE. La città di Charleston è uno dei “best kept secret” degli Stati Uniti. Nel suo terzo numero, il magazine inglese Fare racconta questa piccola gemma del Sud attraverso il cibo, le leggende cittadine e le storie delle persone - soprattutto figli di immigrati - che la rendono così viva. Qui il link. Suq Magazine. Non esiste luogo che riesca a sottrarsi alle narrative stereotipate, tantomeno la Sicilia, un’isola spesso soffocata dalla sua stessa iconografia. Suq. ce la racconta con uno sguardo nuovo e antico che fa affiorare nuovamente i suoi profondi substrati. Nel nuovo numero 7 nuovi reportage con focus, tra gli altri, sulla cava d'Ispica e sul Teatro di Andromeda. Qui il link.

Cartography. Grazie al suo grande formato, a un immaginario estetico potente sin dal primo numero e all’ottima qualità dei reportage, Cartography è il magazine italiano che sta contribuendo a ridefinire i termini del racconto del viaggio. Distribuito anche al MoMa e al Palais de Tokyo, l’ultimo Cartography parla di Giappone, South Dakota e Venezia. Qui il link.

Lost. Viaggiare non significa parcheggiarsi in un hotel di lusso - è qualcosa di ben più scomodo che coinvolge la scoperta di se stessi: un’esperienza che può essere difficile, divertente, curiosa, dolorosa. Lost racconta tutte queste sfaccettature attraverso storie vere, riflessioni personali ed epifanie di viaggiatori di tutto il mondo. Nel nuovo numero la depressione del lungo inverno di Tromsø e un approfondimento sui viaggi in solitaria. Qui il link.

Sirene. Il mare come non l'avete mai visto: quello che vediamo con i nostri occhi, e quello che ci portiamo dentro. Considerato da magCulture come "uno dei magazine più unici e senza tempo del momento", il nuovo numero ci racconta come navigare orientandosi con le onde per poi riportarci all'Egeo, il mare del mito. Qui il link.

Stiamo Scomparendo - Viaggio nell’Italia in minoranza. Il primo "bookzine" di CTRL Magazine include cinque reportage su altrettante lingue minoritarie della nostra penisola, dal tabarchino all'arbëreshë, accompagnando le lettrici e i lettori alla scoperta della ricchezza linguistica ‘nascosta’ dell’Italia. Qui il link.

Qui per scoprire di più su Istmo.

Post consigliati
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag

Vuoi ricevere la nostra newsletter?

Partita iva 06981950964