Un laboratorio di scrittura creativa per coltivare poesie
a cura di Alessandra Racca

Allora non è facile fare una poesia?
non basta prendere un pezzo di carta
e una matita? non è come per la terra
fare un filo d’erba, una margherita?

Fare una margherita (scrivere) – Viviane Lamarque – Madre d’inverno.

Allora non è facile fare una poesia? Non basta prendere un pezzo di carta / e una matita?
Ci domanda Vivian Lamarque e usa la parola “fare”. Fare una poesia. Forse proprio perché la parola arriva dal verbo greco poiein, “fare”.
Certo, fare una poesia non è facile e come “si fa” un poesia non è facile nemmeno dirlo. Però è interessante, secondo me, coltivare questo fare: ragionare e sperimentare il fare della poesia, delle poesie, osservare come la fa chi la fa e come la facciamo noi, che ci viene voglia, a volte, di prendere un foglio di carta, un computer, un cellulare e tic tic, andare a capo, buttare giù versi.

Ecco quindi il senso di questo laboratorio.

Certamente non si tratta di un luogo e di un tempo dedicati a insegnare o a imparare come si scrive una poesia (come se ci fosse solo un modo, come se ci fosse la formula…), ma di un luogo e un tempo dedicati a: leggerne, smontarne, rimontarne e soprattutto giocare con le parole, con i significati, i versi e con il “fare” della poesia.
Quel fare che ci rende un po’ giardinieri e che ci fa fiorire la testa quando leggiamo e scriviamo versi.
Perciò faremo proprio questo: semineremo poesie, raccoglieremo riflessioni, innaffieremo parole e coltiveremo poesie.

Per chi > per chi scrive, scribacchia, vorrebbe, gli piacerebbe, per chi vuole dedicare un po’ del suo tempo al leggere e scrivere poesie

Quando >sabato 26 novembre  10,00 – 13,30 e 14,30-17,30 e domenica 27 novembre 10,30 – 13,30

Quanto (costa) > 135 euro. Il corso parte con un minimo di 8 e un massimo di 12 iscritti.

Dove > Gogol and Company, via Savona 101, Milano

Per informazioni e iscrizioni, scrivete entro il 15 novembre a:
libreria@gogolandcompany.com

Con chi: Alessandra Racca, torinese, è autrice del blog Signora dei Calzini e scrive poesie che sono state pubblicate in rete, riviste, in antologie collettive e nelle raccolte Nostra signora dei calzini (2008, Ed. Seed), Poesie antirughe (2011, Neo Edizioni) e  L’amore non si cura con la citrosodina (2013, Neo Edizioni). Consigli di volo per bipedi pesanti è il suo ultimo libro.
Appassionata di poesia “ad alta voce”, fermamente decisa a dimostrare che la poesia non è una noia, è autrice di reading in cui mescola poesia e teatralità a una dose massiccia di ironia e musica. Dal 2008 porta i reading in viaggio per l’Italia, collaborando con musicisti e altri artisti, leggendo su spiagge, piazze, in locali fumosi, su piccoli e grandi palchi, al Sud, al Centro e al Nord, in biblioteche, teatri, festival, boschi, librerie, sexy shop e una volta anche in canoa. È inoltre e organizzatrice e presentatrice di poetry slam, contest fra poeti con giuria popolare. Fa parte del direttivo della Lega Italiana Poetry Slam. Tiene corsi di scrittura utilizzando il linguaggio poetico e la passione di giocare con le parole.

Qui l’evento facebook